Il mio programma

Il metodo: l'ascolto e la promozione della partecipazione dei cittadini

È importante sviluppare e attuare iniziative e progetti della zona insieme ai cittadini e alle associazioni, stimolando la cittadinanza attiva e lo scambio cittadini/istituzioni: l'intelligenza e le energie collettive sono superiori alla somma dell'intelligenza delle singole persone; ciò permette di cogliere punti di vista nuovi e di attuare soluzioni inedite e innovative:


Le aree di maggiore attenzione


1) Cittadinanza attiva
come cura del bene comune, motore di benessere e di legami sociali.

2) Bilancio Partecipato da riproporre mettendo al centro il Municipio.

Con il bilancio partecipato le Amministrazioni decidono le priorità di intervento e di investimento coinvolgendo i cittadini nella scelta. il Bilancio partecipato è stato sperimentato dalla Giunta Pisapia nel 2015; propongo la sua riproposizione, rendendo protagonista il Municipio, come istituzione più vicina al territorio ed ai cittadini.

3) Cultura come motore di sviluppo; il municipio curerà la promozione culturale di livello locale e parteciperà a quella la nostra zona è sede di due Biblioteche di quartiere, numerosi teatri e Gallerie d'arte di livello nazionale ed internazionale, associazioni culturali e scuole attive nel campo del teatro, dell'espressività, della fotografia; ecco alcune proposte da realizzare anche coinvolgendo queste realtà, secondo un metodo partecipativo:

4) Città più bella e più vivibile: meno consumo di suolo, più verde pubblico, spazi comuni piacevoli e vivi; programma prioritario della coalizione cui partecipo per il Municipio sarà la riqualificazione di molte Piazze e strade, nonché la creazione di maggiore vivibilità e sicurezza nelle strade a partire dalle zone intorno alle scuole; in questo ambito la mia attenzione sarà in particolare rivolta a:

5) Migliori servizi comunali affidati ai Municipi, grazie all’integrazione fra i servizi e all’ascolto delle proposte e delle iniziative delle persone che ci lavorano;

Il nuovo regolamento dei Municipi dà significative nuove funzioni a queste istituzioni, anche in relazione alla gestione di alcuni servizi, come i Centri di aggregazione giovanile (CAG), le biblioteche, i Centri per gli anziani e di Centri per il tempo libero degli adulti (CAM), la gestione di una parte degli spazi sportivi e delle strutture pubbliche, i servizi educativi, ed altro ancora: è necessario mettere in maggiore collegamento questi servizi attraverso visioni e iniziative comuni, valorizzando anche l'iniziativa e le proposte delle persone che ci lavorano: esse infatti, a contatto quotidiano con i cittadini che usufruiscono dei servizi, hanno competenze tecniche, esperienza, percezione delle problematiche che sono indispensabili per lo sviluppo di progetti e servizi migliori.

6) Presenza competente nei momenti di collaborazione fra il livello di governo cittadino e quello municipale; il nuovo municipio parteciperà all'elaborazione dei grandi documenti di programmazione del Comune, alcuni già citati: il piano triennale per le opere pubbliche, il piano per i servizi sociali, il Piano di gestione del territorio, la definizione dei livelli essenziali di assistenza etc. Sarò presente in modo costruttivo con assiduità agli ambiti di programmazione e collaborazione ai quali potrò essere più utile per professionalità ed esperienza.

7) Donne al centro: l’attenzione alle esigenze proprie delle cittadine, che dedicano molto tempo agli altri. in tutti i programmi e le attività del Municipio crea quartieri più amichevoli e sicuri per tutti.